Mondolinx

Gino Cattani e Giannina Vezzoli: una questione di cuore Cinquant’anni tutti da raccontare, vissuti mano nella mano

La storia dei coniugi Gino Cattani e Giannina Vezzoli, proprietari dell’omonimo negozio di intimo situato in via Cavallotti a Monza, ha dell’incredibile: mezzo secolo vissuto all’insegna dell’amore e della passione, per il loro lavoro e per la loro attività. Gino e Giannina festeggiano due importantissimi traguardi: le nozze d’oro, che celebrano l’anniversario del memorabile matrimonio avvenuto nel settembre del 1970, e l’apertura del loro primo negozio, in via Cavallotti. Quell’anno decisero di aprire un negozio al dettaglio dedicato esclusivamente alla vendita di intimo femminile, ma nel corso degli anni hanno esteso la loro attività anche alla vendita dei profumi, conquistando, nel 2019, il primato nell’importazione del marchio britannico “So…? Fragrance” e aprendo diverse rivendite sul territorio brianzolo. Nel loro sito compare il simbolo del riconoscimento regionale dei negozi e delle attività storiche lombarde, ad indicare un certo grado di credibilità acquisita nel territorio. Difficile non rimanere stupiti. La coppia, nel corso degli svariati anni di attività lavorativa, ha conquistato la meritata riconoscenza grazie alla passione e alla serietà che l’ha da sempre contraddistinta. La vera forza, la vera “arma segreta” dei coniugi Vezzoli è di sicuro la capacità di adattamento, la versatilità con la quale sono riusciti a superare tutte le avversità affrontandole sempre insieme, mano nella mano. Nel corso di questi ultimi 50 anni, infatti, Gino e Giannina cosi come moltissimi altri, si sono obbligatoriamente ritrovati a dover gestire diligentemente i cambiamenti lavorativi, economici e culturali che hanno profondamente influenzato il tessuto sociale del nostro paese, acquistando esperienza e abilità nel settore commerciale. Proprio per questo motivo, l’adesione della profumeria Cattani&Vezzoli all’iniziativa proposta da CircuitoLinx, avvenuta nel giugno di quest’anno, rappresenta un vantaggioso punto di partenza per comprendere a pieno le dinamiche sociali della rete circolare. Quest’ultima, infatti, non si presta ad essere un semplice e approssimativo strumento tecnico-economico, ma rappresenta anche e soprattutto un efficace metodo per riconquistare il senso di comunità che si è inevitabilmente affievolito con le nuove frontiere del mondo lavorativo. La possibilità, garantita alla profumeria monzese e a tutte le imprese che aderiscono, di comunicare e collaborare lavorativamente, permette non solo di crescere e svilupparsi, ma anche di rompere e di superare le barriere generazionali e sociali che caratterizzano la nostra società, e che impedirebbero, in assenza del Circuito, la creazione di nuove favorevoli sinergie.