Mondolinx

Lombarda Strade, una opportunità in più per CircuitoLinx

Lombarda Strade (azienda di Cucciago che ha maturato una ventennale esperienza nell'asfaltatura e nel mantenimento di strade, fognature, marciapiedi e piste ciclabili ma che si occupa anche di posa di autobloccanti e pietre in viali, vialetti di abitazioni, condomini e imprese) è uno degli esempi più lampanti di come la filosofia su cui poggia CircuitoLinx è performante al di là del proprio settore merceologico di riferimento. Lo spiega a chiare lettere Federica Lazzaretto, elemeno di spicco del management aziendale: «Noi non vendiamo beni o servizi - spiega - e quindi il rapporto con gli altri iscritti al Circuito non è immediato. Eppure, grazie anche allo strepitoso supporto della broker Francesca Marchetti, siamo riusciti a farci conoscere, avviando proficue collaborazioni». Il coinvolgimento più significativo di Lombarda Strade è quello avviato con l'Immobiliare Santa Liberata, per la quale ha curato l'esecuzione di lavori di asfaltatura del manto stradale. «Ci siamo specializzati anche, nel ristrutturare brevi tratti o piazzali e nella manutenzione di marciapiedi e piste ciclabili. Il nostro raggio d'azione è giocoforza rivolto più ad enti pubblici che a privati ed aziende, ma da quando abbiamo avviato opportunità come quella con CircuitoLinx, ce la siamo sempre cavata bene. È sufficiente che gli interlocutori verifichino come siamo abituati a muoverci: sopralluoghi per capire sin nel minimo dettaglio l'esigenza e preventivi costruiti ad hoc, ci permettono di mettere "nero su bianco" il valore, non solo economico, del nostro eventuale intervento». Una bella opportunità per gli iscritti, quindi, che possono aprire ulteriormente il "ventaglio" delle opportunità anche all'asfaltatura e alla manutenzione, sapendo di poter contare su un'azienda specializzata e ben disposta alle transazioni in Linx. «Anche nella scelta dei fornitori - conclude Federica Lazzaretto - abbiamo costruito rapporti continuativi ed economicamente vantaggiosi. Sarebbe bello che anche tutti loro entrassero a far parte del Circuito, toccandone con mano i molteplici vantaggi».