Mondolinx

Nuove luci in Casa UYBA, Linx protagonista Le imprese della rete illuminano il palazzetto

Innovativo progetto di riqualificazione energetica grazie a E(Y)SBA e al crowdfounding.

Ancora una volta Busto Arsizio dimostra si essere con un piede nel futuro. Gli associati a Linx Infinit(y) Hub, UYBA e Unet Energia Italiana, infatti, stanno perfezionando gli ultimi dettagli di un’intesa che proietterà la città, e in particolare il Palayamamay, avanti nel tempo. A parlarcene è Massimiliano Braghin, presidente di Infinit(y)Hub, la prima ESCo (Energy Service Company) italiana a capitale diffuso e aperto: «Si tratta di attuare, con una modalità completamente nuova la riqualificazione energetica del più bel palazzetto dello sport della serie A della pallavolo femminile, attraverso il relamping, la sostituzione delle caldaie e l’installazione di un sistema di monitoraggio dei consumi energetici - afferma - Per farlo l'azienda che ha l'onore di gestire, ha dato vita a una società di scopo, E(Y)SBA, acronimo che sta per Efficiency Sport Busto Arsizio. La formula di finanziamento del
progetto, sostenuto anche dal Comune, è totalmente innovativa: abbiamo infatti agganciato
l’intervento a una campagna di equity crowdfounding attraverso la quale si offre la possibilità a risparmiatori, professionisti e aziende di essere protagonisti dell’operazione. Con un investimento minimo di 200 euro, pertanto, è possibile contribuire all'opera ed anche lavorare nel progetto diventando soci. Dal momento in cui relamping e caldaie diventeranno operativi tutti gli investitori avranno diritto ai dividendi derivanti dal funzionamento dei nuovi impianti. E’ un progetto avveniristico (non a caso si parla di FinTech, Finanza Innovativa) perché da questa operazione ogni socio potrà scoprire quanto fondamentale sia, in ottica di risparmio e rispetto ambientale, l’efficientamento energetico, e poi perché si tratta di un modello d’investimento facilmente replicabile anche per molti altri interventi. Non a caso noi di Infinit(y)Hub stiamo già lavorando ad almeno una  dozzina di queste iniziative anche in altre regioni d'Italia». In più, dettaglio che interessa particolarmente ai soci del Circuito, i lavori saranno portati a termine in Linking Economy: «Stiamo ancora definendo gli ultimi accordi e, per questo, mi astengo dal fare nomi - ha detto Braghin – Il mio sogno sarebbe quello di affidare il 100% degli interventi a imprese aderenti a Linx perché, coinvolgendo il maggior numero di iscritti possibile nel progetto, potremmo spostare i costi in euro nella rete creando sinergie e lavoro. Spero nelle prossime settimane di poter già annunciare ufficialmente i nomi dei fornitori di prestazioni e servizi perché abbiamo l’intenzione di concludere l’operazione subito dopo l’estate». Nel frattempo come fare per aderire al crowdfounding? «Niente di più facile - ha concluso Braghin - E’ sufficiente connettersi a www.wearestarting. it e versare seguendo le modalità indicate la quota che si desidera investire. In totale, attraverso il portale contiamo di raccogliere almeno 65.000 euro». La presentazione del progetto di riqualificazione energetica ha avuto luogo in marzo, durante una conferenza stampa svoltasi alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Busto Arsizio, Gigi Farioli, e del presidente della UYBA Volley, Giuseppe Pirola.